Ovidio fra tradizion e innovazione

"A dispetto della relegazione a Tomis, sul Mar Nero, imposta da Augusto, la fortuna di Ovidio è stata grande già presso i contemporanei, i primi a rendersi conto della sua straordinaria capacità di conferire nuova vita a generi letterari spesso stancamente ripetitivi"

Il Prof. Paolo Fedeli è Accademico Nazionale dei Lincei e membro straniero dell’Accademia delle Scienze di Lisbona, ha compiuto i suoi studi secondari a Jesi e si è laureato in Lettere classiche presso l'Università degli Studi di Bari nel giugno del 1961. Libero docente in Letteratura latina nel 1967, nel 1968 è risultato vincitore della cattedra di Filologia classica presso l'Università di Friburgo (Svizzera), che ha tenuto sino al 1975. Dal 1976 al 31 ottobre 2010 è stato ordinario di Letteratura latina nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Bari; attualmente è Professore Emerito dell’Università degli Studi di Bari. Ha ricevuto molteplici premi e riconoscimenti nel corso della sua lunga carriera, dedicata principalmente agli autori latini, sui quali ha redatto numerosi libri, articoli e studi.
Ingresso libero.

Categorie incontri