Sale museali

QUADRERIA

La collezione della Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi è composta da opere per lo più pittoriche che variano per periodo storico e per scuola, reperite nel tempo attraverso donazioni e acquisti passati o recenti.
Al primo piano del palazzo si trovano le opere d’arte antica, dal ‘500 al ‘700, tra le quali si distinguono quelle di: Carlo Cignani, Francesco Da Ponte, Raffaellino Del Colle, Guercino e Giorgio Vasari.
Nella stessa sala sono esposte temporaneamente opere provenienti dall’ambito territoriale restaurate dalla Fondazione grazie ai continui investimenti in attività di conservazione del patrimonio.Al piano terra sono esposte le opere d’arte contemporanea. La collezione riunisce opere di artisti soprattutto jesini e marchigiani; tra i principali si citano Eugenio Azzocchi, Ezio Bartocci, Raul Batocco, Edmondo Giuliani e Orfeo Tamburi.

ARCHIVIO STORICO E BIBLIOTECA

Al piano terra sono collocati l’Archivio Storico della Cassa di Risparmio di Jesi, che raccoglie la documentazione accumulata negli anni della sua attività creditizia (libri contabili e amministrativi), e la Biblioteca.

Essa riunisce i più pregevoli volumi di cui la Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi e le altre 80 Fondazioni Italiane hanno finanziato le pubblicazioni.

Sono raccolti e catalogati volumi provenienti da tutta Italia ed una particolare sezione è dedicata ai libri d’arte, alla ristampa di antichi codici, mappe e riproduzioni.

Organizza una visita

 

CAVEAU E COLLEZIONE NUMISMATICA

Il Caveau, la cui presenza indica che questa fu la sede dell’Istituto Bancario Cassa di Risparmio di Jesi, è la testimonianza della fondamentale importanza che la CRJ ebbe per lo sviluppo e il sostegno del territorio. Scopo della Fondazione è quindi l’apertura al pubblico di uno spazio che custodiva con riservatezza beni e documenti preziosi, in cui si possono ammirare la suggestiva stanza blindata del Tesoro, le casseforti d’epoca e la collezione di monete e banconote della Repubblica.
Il percorso è pensato soprattutto per bambini, per ragazzi e per chiunque voglia avvicinarsi alla storia economica del nostro Paese visitando un luogo unico e pieno di fascino, che è stato parte attiva in questa storia.