Silvio Natali.

Nato a Corridonia (MC) l'1/10/1943, laureato in Medicina, pittore autodidatta, nel corso della sua attività artistica oramai quarantennale ha esposto in numerosissime mostre personali e collettive sia in Italia che all'estero. Di lui Raffaele De Grada scriveva: "Silvio Natali si presenta da oltre trent'anni sulla scena dell'Arte con una personalità evidente che riduce in composizioni di respiro gli incontri tra le suggestioni del reale e gli spazi di una fantasia che vibra a mezzo di tasselli colorati, riportandoci a un'idea generale certo non comune". Hanno scritto di lui, tra gli altri, Lucio Del Gobbo, Paolo Levi, Franco Farina, Vittorio Sgarbi, Alvaro Valentini, Franco Patruno, Daniele Radini Tedeschi.
L'artista ora espone a Jesi, presso Palazzo Bisaccioni, 18 tele eseguite negli ultimi anni, in una mostra personale volutamente titolata "Cromolandia" a sottolineare la presenza importante del colore. Il colore infatti assieme al segno costituisce la caratteristica distintiva delle sue opere che lo ha fatto conoscere ed apprezzare.